immagine
[1] Home | [2] Società | [3] Informatica & web | [4] Copyright (c) |
17-09-2021 -  Sei su: Home > Da pubblicare > Frenitalia



nucleare no grazie

NO_PDM


Frenitalia
di .: raffaello h. :. - 05.02.2012

Venerdi 3 febbraio 2012 sono arrivato alla stazione di Roma Termini alle 13:35 per prendere il treno Roma - Frascati delle 13.54. Dovevano ancora partire i treni per Albano e per Velletri. Mi sono avviato verso il mio binario, il 15, ma era occupato da un treno fantasma. Sono andato al binario 20 dove era in corso una discussione tra i pendolari ed il personale di frenitalia: nessuno sapeva se quello fosse il treno per Velletri o quello per Albano! Sono andato quindi al binario 22: stessa scena! I ferrovieri, sconsolati, dicevano di non sapere nulla nemmeno loro, persino il macchinista!!! Dopo un po', finalmente, un messaggio chiarificatore dai megafoni: "Tutti i pendolari saliti sul treno al binario 20, vadano al binario 22! Tutti quelli saliti sul treno al 22 vadano al 20!"

Signori miei, è in questi frangenti che si vede chi ha intuito, ed io, modestamente, lo ebbi: metropolitana fino ad anagnina, pullman e alle 16:00 ero a casa, a Frascati. Lungo il tragitto, ho avuto modo di vedere, in più punti, la linea ferroviaria sgombra dalla neve: infatti pioveva.

Più tardi ho saputo che il treno Roma-Frascati delle 13:54 era arrivato con oltre 4 ore di ritardo!
Nessuna giustificazione, anzi, lungo il percorso, alla stazione di Ciampino, un nastro registrato avvertiva che quel treno era diretto ad Albano!!! Tutti giù dal treno, discussione con i ferrovieri, e finalmente di nuovo tutti su, fino a Frascati.

Fin qui tutto normale, il solito confronto quotidiano con "l'efficienza" di frenitalia. La vergogna, quella vera, è venuta quando ho saputo che c'erano dei turisti inglesi che, sbigottiti, si chiedevano come fosse possibile una cosa del genere.
Come fosse possibile che centinaia di persone venissero sballottate di qua e di là senza la minima spiegazione.
Come fossero possibili tutte quelle ore di ritardo senza che ancora avesse nevicato.
Come fosse possibile che nemmeno i ferrovieri sapessero dove stavano andando.

La sera, al telegiornale, hanno detto che gli imprenditori stranieri non investono in Italia perché da noi c'è l'articolo 18!!!!!!!!
Ma non glielo hanno detto, ai nostri ministri, che i dirigenti di frenitalia non sono protetti dall'art. 18? Non lo sanno che possono essere licenziati tutti su due piedi? Volete licenziare qualcuno? Cominciamo con questi inetti! Mettiamo dei dirigenti capaci a dirigere le ferrovie, e poi vediamo se arrivano questi famosi investitori stranieri!
Valid HTML 4.01 Transitional CSS Valido!
scrivi al webmaster